venerdì 30 gennaio 2009

Fannultrone

Neologismo che unisce fannullone e tronista. Coniato dallo chef di Fano, Stefano Ceresani, per dar nome al dolce del Carnevale 2009.

Il fannultrone è composto da cioccolato al latte e bianco, accompagnato da una parfait di pistacchi di Bronte e cioccolato all'alchechengi.

Spiega lo chef: "Quando mi hanno comunicato che il personaggio scelto per il Pupo (ndr., il personaggio simbolo del Carnevale fanese) di quest'anno sarebbe stato il tronista mi è subito venuto in mente il classico pallone gonfiato, una persona senza arte né parte, in pratica un fannullone, che tenta il tutto per tutto, spesso in maniera goffa, per ritagliarsi un effimero spazietto nel mondo dello spettacolo. Un messaggio che però è fuorviante per i giovani e molto diseducativo perché alla base di ogni successo vero ci sono impegno, fatica e sacrificio. Poi il passo per arrivare al ministro Brunetta e alla sua battaglia contro i fannulloni è stato breve ovviamente inquadrato nella parodia che è il sale del periodo carnevalesco".

Nessun commento: