giovedì 28 gennaio 2010

Pietra d'inciampo

Dal tedesco Stolpersteine, sono particolari sanpietrini opera dell'artista tedesco Gunter Demnig. Hanno come differenza da quelli comuni la superficie superiore, quella posta a livello stradale, che è di ottone lucente. Vengono posti davanti alle case da cui uscì e non torno più un deportato. E infatti sopra la pietra sono incisi alcuni dati personali della persona come il nome e cognome, la data e luogo di deportazione e, quando nota, data di morte. Si tratta ovviamente di un inciampo più visivo che fisico perchè costringe chi passa a interrogarsi su quella diversità e agli attuali abitanti della casa a ricordare quanto accaduto in quel luogo e a quella data.

I primi Stolpersteine risalgono al 1995, a Colonia. Da allora ne sono stati installati piu' di 22.000 in Germania, Austria, Ungheria, Ucraina, Cecoslovacchia, Polonia, Paesi Bassi. A Roma sono stati posti i primi 30 Stolperstein in occasione della Giornata della Memoria 2010.

Nessun commento: