lunedì 9 agosto 2010

Complottite

"Berlusconi parla di complotti? Ma quali complotti", parole attribuite da Il Messaggero a Gianfranco Fini che denuncia il vizio della complottite cui sarebbe affetto il presidente del Consiglio sempre pronto a gridare all'uso "criminogeno", "eversivo" e "golpista" delle inchieste dei pm. Quelle che colpiscono la sua persona, "la sovranità popolare e il buongoverno del leader forzista".

La complottite non è certo un neologismo di questi giorni. Il dizionario dei neologismi della Treccani lo registrò già nel gennaio 2010.

Nessun commento: