venerdì 9 settembre 2011

Extracomunitario

La parola extracomunitario non potrà essere più utilizzata a Savona (leggi, articolo da la Repubblica). Lo ha stabilito il procuratore Francantonio Granero che ha firmato una circolare con la quale si chiede ai dipendenti degli uffici di polizia giudiziaria e alle forze dell'ordine di non usare il termine nei verbali di contestazione di reato.

Extracomunitario va sostituito con cittadino straniero oppure persona migrante, straniero o semplicemente dalla nazionalità di provenienza.

Nessun commento da parte del magistrato, ma si parla di una decisione voluta per le connotazioni fortemente negative, se non addirittura razziste, che la parola extracomunitario ha ormai assunto. Tanto che nei verbali di polizia l'aggettivo si applica essenzialmente a persone di colore, preferibilmentenordfricani e senegalesi e mai ad americani, canadesi, australiani e via dicendo.

Peraltro, il termine extracomunitario è ormai desueto. Con il Trattato di Lisbona, non esiste più la Comunità Europea ma l'Unione Europea, inutile quindi parlare di extra-communitas.

Una bocciatura di extracomunitario era arrivato qualche tempo fa anche dal Glossario Migrazione e Asilo della European Migration Network dove si legge che l'espressione non comunitario è da preferirsi ad extracomunitario "talvolta utilizzato dai mass media per enfatizzarne lo status".

Nessun commento: