giovedì 27 ottobre 2011

Agendare

Essere ricevuto, essere infilato nell'agenda. "Ti prego, agèndami", chiede Valter Lavitola, il faccendiere indagato dalla procura di Napoli per una estorsione a Silvio Berlusconi.

Le intercettazioni di Lavitola hanno fatto emergere un lessico che il giornalista di Repubblica Francesco Merlo ha definito lavitolese, espressione di "un'Italia gradassa e truffaldina". Agendare, andare a torta, caccia grossa, cartellina, foto, zuppa di latte: sono solo alcuni dei termini dell'alfabeto di Lavitola.

Nessun commento: