martedì 11 ottobre 2011

Merkozy

In questi giorni si parla molto dell'asse franco-tedesco, la rinnovata intesa tra i due paesi che rievoca i tempi del direttorio Kohl-Mitterand. Oggi, i protagonisti sono Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, un connubbio politico sancito dal neologismo Merkozy, crasi dei due cognomi.

Oggi, il quotidiano economico-finanziario MF titola a pagina due "Adesso la borsa si fida di Merkozy".

Non è una "prima volta". Il termine può contare già migliaia di attestazioni sui motori di ricerca e diversi precedenti sugli organi di informazione. Il 18 agosto scorso Il Tempo scrive: "Comanda il governo Merkozy". Il giorno successivo, 19 agosto 2011, su Italia Oggi, "Borsa presenta il conto a Merkozy". Ma ancor più indietro nel tempo, il 2 maggio 2008, David Carretta su Il Foglio.it scriveva "Nicolangela Merkozy alla guida dell'Europa", con doppia crasi (nome e cognome) a dimostrazione di una intesa già allora ben salda e rafforzata dalle parole del presidente francese: "Angela e io formiamo una coppia molto armoniosa".

Anche la stampa internazionale non è estranea al fenomeno Merkozy come dimostra il Telegraph che lo scorso 15 settembre scriveva "Merkozy effect sweeps through markets as French and German leaders reassure on Greece"

Nessun commento: