domenica 27 novembre 2011

Neuro e Seuro

I due neologismi sono alla base delle teorie di chi, come l'ex presidente della Confindustria tedesca Hans Olaf Henkel, vorrebbe dividere l'attuale moneta unica, l'euro, in due: il neuro, l’euro del Nord, con dentro i paesi più virtuosi (Germania, Benelux, Finlandia, Austria, Slovenia e, forse, Slovacchia ed Estonia); e il seuro, l'euro del Sud, con Italia, Spagna, Portogallo, Cipro, Malta e Grecia.

Quale il vantaggio di un euro sdoppiato? Il seuro, secondo alcuni studiosi svalutato anche del 30%, renderebbe più competitive le esportazioni dei paesi che lo adotterebbero, aiutando quindi a rimettere a posto i bilanci fuori dalle maglie strette del supereuro attuale".

Ma testimonierebbe anche il fallimento dell'Unione monetaria europea. E come ironicamente scrive sul suo blog il linguista Diego Marani, con il neuro "potremo chiamare ogni crisi finanziaria con il suo vero nome: nevrosi e così anche Mario Draghi: neurologo. Avrà infine un nome quel dolore di aprire il portafoglio che tutti sentiamo: la nevralgia".

Mentre il seuro, sembra già una "valuta nata vecchia". Ad esempio, potremo chiamare brontoseuro chi brontola per tirar fuori i soldi, mentre il tirannoseuro sarà chi paga una miseria.

Nessun commento: