mercoledì 1 giugno 2016

Interviste. Valeria Della Valle, linguista, sul burocratese

"I vizi peggiori della lingua italiana? la banalità, la ossessiva e passiva ripetizione di modelli che ascoltoamo e in maniera criptica li imitiamo e li scimmottiamo. Ad esempio, tra i nuovi modelli di cattivo italiano, il più fastdioso è il burocratese", spiega Valeria Della Valle, linguista, autrice con Giuseppe Patota di "Senza neanche un errore" (Sperling & Kupfer)


Nessun commento: