venerdì 4 novembre 2011

Papasconi

Crasi di Papandreou e Berlusconi, i primi ministri di Italia e Grecia. Il nuovo termine è stato coniato da Le Monde. Nella vignetta di Plantu, in prima pagina, si legge: "dopo i Merkozy: i Papasconi''.

La vignetta ritrae Sarkozy e Merkel legati uno all'altro con una corda guardano con aria di rimprovero Papandreou e Berlusconi, molto malmessi, abiti sgualciti e volti sofferenti, a loro volta uniti fra loro e impossibilitati a muoversi.

La creazione lessicale riflette lo stato di crisi che investe i due Paesi, al centro delle preoccupazioni di Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale nel corso del recente G20 di Cannes.

Dopo Merkozy (Merkel e Sarkozy) che rappresenta l'asse franco-tedesco, ora Papasconi che fotografa invece il difficile momento di Grecia e Italia: non a caso, i due primi ministri hanno in mano la bandierina rattoppata del proprio paese e in testa il cappello dei ''somari'', ultimi della classe.

Nessun commento: